Co-creazione e creatività come strumenti di lavoro: Kilowatt ospita il collettivo artistico artway of thinking

Quali sono le condizioni che permettono ad un organismo (persona o organizzazione) di essere creativo e stimolare il cambiamento? Quali competenze e strumenti sono necessari per riconoscere e saper gestire le dinamiche relazionali che ti permettono di attivare processi collaborativi (sia con gruppi misti di persone che non si conoscono sia con gruppi di lavoro dentro un’azienda)?

Il collettivo artistico artway of thinking propone un percorso di esplorazione della parte creativa del Sé, un processo creativo, tanto individuale quanto collettivo, che valorizza talenti, attitudini naturali, aspetti della personalità per far emergere sguardi molteplici sul mondo, prassi dialogiche e interdisciplinari, nuovi spazi interpersonali, atti creativi consapevoli.

  • Percorso formativo >>  Il percorso entra nel paradigma del Co- (co-creazione, co-progettazione, collaborazione, team-working, leadership orizzontale, problem solving) partendo dalla dimensione interiore dell’individuo e da qui poi verso la relazione individuo – comunità- ambiente. Il percorso si avvale della co-Creation Methodology, sviluppata da artway of thinking per agevolare i processi di apprendimento e co-creazione. La sua co-Creation Tool-Box contiene oltre 120 strumenti pratici per osservare, co-generare, collaborare. In occasione della scuola i partecipanti sperimenteranno gli strumenti della co-creazione per comprendere come applicarli nella propria vita professionale, sia come singoli professionisti che si occupano di processi di partecipazione, sia come dipendenti di organizzazioni che vogliono portare innovazione e facilitare processi decisionali orizzontali.
  • Obiettivi >>  1) favorire l’esplorazione della relazione tra sé-comunità-ambiente e fare esperienza di cocreazione (saper osservare/ascoltare, saper comunicare, saper collaborare); 2) riconoscere e affinare le proprie competenze trasversali, acquisire strumenti e prassi di lettura della complessità, da applicare anche nel proprio contesto lavorativo.
  • A chi si rivolge >>  a tutti coloro (individui, team, gruppi informali) che vogliono esplorare la dimensione della propria creatività (stato creativo dell’essere) e fare esperienza di cocreazione (creativi, lavoratori dipendenti di aziende o enti pubblici, responsabili delle risorse umane, professionisti, studiosi e appassionati di questi temi).
  • Quando > >  27-28-29 luglio 2018, 31 agosto / 1-2 settembre 2018 dalle 10.00 alle 19.00. A metà ottobre si prevede un incontro di 4 ore come momento conclusivo collettivo.
  • Prezzo>>  650 Euro + I.V.A. La scuola sarà attivata con un minimo di 10 partecipanti. Il costo comprende le giornate di formazione e i pranzi preparati da VETRO, il bistrot vegetariano delle Serre dei Giardini.
  • Dove >>   Le Serre dei Giardini, dove la scuola verrà realizzata, sono un ecosistema (luogo e community) da cui partire per osservare e sperimentare approcci e strumenti alternativi, per mettere in pratica quanto appreso in aula, per sperimentarsi nell’ottica di una didattica costruttivista (learning by doing). Ogni partecipante potrà portare un caso studio (o progetto) da condividere con gli altri e sul quale ragionare durante la formazione.
  • Docenti >>  artway of thinking nasce a Venezia nel 1993 dalle artiste Federica Thiene e Stefania Mantovani. artway è un collettivo multidisciplinare, aperto, flessibile, che in 20 anni ha visto convergere diversi professionisti italiani e stranieri nella ricerca di un metodo creativo e di una metodologia collaborativa, finalizzata a facilitare i processi di trasformazione. Ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti tra cui il Minimum Prize di Fondazione Pistoletto, l’Evens Art Prize Award e il Financial Times Award. Nel corso degli anni ha modellizzato 6 format di workshop che adatta in diversi contesti culturali, sociali e aziendali realizzati in collaborazione, tra gli altri, con l’Art Institute di Chicago, l’Università di Bologna, la Regione Toscana e Lago spa.

Per info e iscrizioni: samanta@kilowatt.bo.it
Inviare il proprio CV e una breve lettera di motivazione entro il 1 luglio 2018.
La modalità di pagamento della quota di iscrizione sarà comunicata individualmente.

clicca qui per scaricare il pdf.

**

La Scuola Morbida, promossa da Kilowatt, è un ciclo di appuntamenti per approfondire la centralità delle competenze trasversali e un approccio sistemico e relazionale alla formazione per orientarsi e dare valore alle proprie attitudini. Poche volte le competenze trasversali sono messe in relazione alla creatività o all’approccio creativo, questa invece è proprio la connessione che con artway of thinking, invece, è questa la dimensione che s’intende
far emergere: la creatività, energia che tutti possiedono, che arricchisce e rende fluide le competenze trasversali, permette di navigare nella complessità (diminuendo blocchi e stress) e di sperimentare la vita in modo più consapevole.