Dal Bilancio Sociale al Bilancio di Impatto – Edizione 2018

Accompagnamento pratico alle cooperative, imprese sociali e organizzazioni del terzo settore.

Il bilancio sociale è uno strumento essenziale di dialogo con il territorio e con i pubblici di riferimento, tanto che è il legislatore l’ha previsto per tutte le realtà che operano nel Terzo Settore.

Ma come si può trasformare il momento della redazione del bilancio in un’occasione strategica di consolidamento e di crescita per imprese e associazioni?

Kilowatt presenta un ciclo di workshop pratici orientati ad accompagnare le organizzazioni nella valutazione e rendicontazione del proprio impatto sociale. Quattro incontri per imparare e sperimentare gli strumenti e le metodologie sulla propria organizzazione (o sul proprio progetto), e giungere alla fine alla redazione del proprio bilancio.

1- Introduzione alla teoria del cambiamento

Esercitazione pratica: impact vision e mappa dei pubblici

2- Dai risultati agli impatti: teorie e pratiche della misurazione d’impatto

Esercitazione pratica: impact value proposition per i pubblici di riferimento.

3- La catena di produzione dell’impatto

Esercitazione pratica: dalla misurazione dei risultati alla valutazione degli impatti.

4- Gli indici di impatto

Esercitazione pratica: Individuazione dei KPI per il bilancio di impatto.

Quando:

  • febbraio 2018: 4 incontri di 4 ore con introduzione teorica ed esercitazioni pratiche

A chi si rivolge:

Soci e dipendenti di cooperative, imprese sociali e associazioni che intendono presentare il bilancio sociale per l’anno 2018.

Costo:

300 € + IVA

Dove:

Kilowatt, Le Serre dei Giardini Margherita, via Castiglione, 134

I docenti:

Nicoletta Tranquillo, laureata in Economia presso l’Università Bocconi di Milano, ha approfondito le tematiche dello sviluppo sostenibile e le ha applicate in particolare alle politiche pubbliche, attraverso la gestione di progetti europei. Per diversi anni si è occupata di consulenza direzionale sui temi della sostenibilità, eco-innovation, climate change e responsabilità sociale d’impresa verso l’innovazione sociale e l’open innovation. Nel 2012 ha fondato Kilowatt, cooperativa startup innovativa e si occupa di promuovere e sostenere la nascita e diffusione di modelli di business innovativi, collaborativi, sostenibili nei campi dell’innovazione sociale, dell’economia circolare, del welfare, dell’agricoltura sociale. Nel 2013 partecipa all’Executive Summer School della London School of Economics su “Entrepreneurship and Innovation in the Age of Change”. Conduce un modulo in innovazione presso MADIM (Master in Innovation Management dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca) e all’interno di percorsi sull’imprenditorialità dell’Università di Bologna.

Samanta Musarò, socia di Kilowatt, è responsabile dell’area Edu e project manager e community manager per l’area consulting. Laureata in educazione professionale presso l’Università di Bologna, si specializza sulla dimensione educativa della Cooperazione Internazionale. Lavora nel terzo settore dal 2004, come formatrice e facilitatrice di processi di community organizing e capacity building per gruppi di lavoro e organizzazioni. Per molti anni ha lavorato come consulente per diverse ONG gestendo progetti di educazione formale a livello locale, nazionale ed europeo. Ha coordinato dal 2011 al 2014 il gruppo di lavoro per la scrittura della prima Carta Etica del Turismo Scolastico e si è specializzata in educazione alla cittadinanza globale, turismo responsabile, per e con giovani, ed economia sociale e solidale.

Anna Romani, in Kilowatt è project manager e community manager per le aree consulting ed edu. Dottore di Ricerca in Scienze Politiche e Sociali all’Università di Macerata, ha un Master Executive in Management dell’Innovazione Sociale (Cà Foscari – SDA Bocconi). Durante il dottorato è stata visiting student presso la University of Glasgow e la University of Oxford. Si è laureata in Scienze Politiche – Culture e Diritti Umani presso l’Università di Bologna e ha studiato presso la UEA Norwich e University of Sydney. Per diversi anni si è occupata di recruitment, coordinamento didattico e career development in ambito internazionale, dove ha sviluppato capacità di gestione di team cross-culturali e ha lavorato sul rafforzamento del rapporto le imprese del territorio. E’ tra le fondatrici di baumhaus, per cui si occupa di progettazione didattica e community engagement.  

Il percorso si attiverà al raggiungimento di un numero minimo di 5 partecipanti.

Servizi complementari:

Supporto grafico all’impaginazione e alla produzione dell’output formale (su richiesta)

Per iscrizioni scrivere a anna@kilowatt.bo.it