Il Settore Biblioteche e Welfare culturale del Comune di Bologna/Patto per la lettura di Bologna ha avviato un nuovo progetto suddiviso in due azioni: un percorso di pianificazione strategica e valutazione di impatto delle biblioteche e della rete del Patto per la Lettura di Bologna e un’indagine etnografica sulla lettura. L’attività di indagine etnografica è stata l’occasione per osservare comportamenti e abitudini di chi abita e frequenta Bologna e l’area metropolitana in relazione alla lettura, pensandola come una pratica che interseca le dimensioni dell’attenzione, della magia, dell’inatteso e del desiderio. Attraverso un’etnografia condivisa, a partire da aprile 2022 abbiamo raccolto dati qualitativi e quantitativi su chi legge e chi non legge coinvolgendo, in un percorso di costruzione di conoscenza condivisa, più di 5.606 persone che abitano nella Città Metropolitana di Bologna. La restituzione approfondita dei risultati dell’indagine “Non leggere Qui!” è accessibile a questo sito sviluppato e curato da Kilowatt: è nata la lettriplice.

Il progetto, realizzato insieme a Kilowatt, è co-finanziato dall’Unione europea | Fondo Sociale Europeo | Programma Operativo Città Metropolitane 2014 – 2020.

A partire da questo progetto abbiamo pubblicato un articolo sulla rivista AIB Studi: Una città che ci fa vivere molteplici vite: il percorso etnografico, maieutico e strategico del Settore Biblioteche del Comune di Bologna (2022)